Dark Light

L’informatica ha preso la maggioranza della mia vita. Da quando sono giovane, sono sempre stato assorbito per i videogiochi e i computer e purtroppo, questa mania ha preso una grande parte del mio tempo fino a che realizzo che sia troppo.

Con le lingue umane, c’è una specie di premio quando inizia a capire bene. Puoi scoprire nuove culture, musica, persone, etc. ma quando impara una nuova lingua informatica, solo aumenti maggiormente il carico di lavoro che devi fare nel tuo quotidiano. A un certo punto, non vale più la pena invertirsi tanto nel imparato costante delle nuove tecnologia.

Se potessi rifare le mie scelte stando giovane, forse avrei scelto un posto con più gratificazione e diversità. Ma che farei, se potessi? Il problema è che stando giovane non avevo coscienza dei miei interessi e valore. Non conoscevo cosa mi motivava realmente, nel mio interno profondo e forse non lo so perfettamente ancora. Ma si fa sempre più chiaro, giorno per giorno.

Va bene, cerco un senso al momento. Sono un po’ perso, lo ammetto. Perché continuo facendo ciò che faccio ogni giornata della mia vita? Vorrei partire nei boschi, fugare nella naturalezza senza pensare dov’è dormirei questa notte e senza preoccuparmi dei dettagli del sistema attuale. Vorrei essere libero.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Related Posts