Dark Light

Se ci soffermiamo un momento per considerare il perché diventiamo tanto scoraggiato quando lavoriamo durante tanti anni su un progetto personale per il quale non otteniamo mai soddisfazione per che non raggiunge mai le nostre speranze, forse scoveremo che c’è qualcosa fondamentale dentro di noi che devi cambiare. Di che si tratta allora?

Ho lavorato più di un ano e mezza su il mio progetto Polymind, una piattaforma di memorizzazione gratuita che offre le possibilità di tradurre, correggere, assegnare immagine automaticamente e dinamizzare una esperienza auditiva per ricordare le parole senza dovere portare attenzione al tuo telefono. Di qualche modo, ci sono riuscito a codificare l’applicazione e distribuire il tutto su i negozi in linea Google e Apple. Purtroppo, ora che queste cose sonno completati, devo ammettere che mi manca qualcosa per seguire.

Forse, oltre tutte le cose che avevo pensato avere liberato della mia coscienza, come i soldi e il successo, aspettavo qualcos’altro in fine? Il sentimento di realizzazione. Ma che significa realizzare qualcosa? Avere uno scopo preciso? Una volontà di aiutare a gli altri? Chi sono realmente nell’elaborazione di questa idea? Che aspetto al fine?

Mi piace pensare che capisco la ragione, che devo far cadere i miei aspettative continuando davanti, che la soluzione si trova dentro da mi, ma chi sono per pensare cosi? Lo spirito Santo? Più i anni avanzano, più la coscienza di miei limite si fanno evidente. Non sono tanto bravo come lo pensavo in fine? E si oppure non? Se la vita fossi ben più delicata e fondamentale, che gli sforzi investiti fossero ben più valorizzati di quelle che la società ci impone.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Related Posts